Per quanto riguarda la registrazione di atti privati presso l’Agenzia delle entrate, si ricorda, anzitutto, che il decreto legge n. 18/2020 ha sospeso tale adempimento nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020.
Per tutta la durata dell’emergenza sanitaria l’Agenzia delle entrate ha semplificato le procedure per richiedere alcuni servizi, che normalmente vengono erogati presso gli sportelli degli uffici territoriali. Se, nonostante sia in vigore la sospensione dell’adempimento, si desira comunque registrare un atto privato, è possibile farlo, con il Servizio Telematico inviando via e-mail o PEC i seguenti documenti:

  • atto da registrare, firmato digitalmente, o una copia dell’atto sottoscritto con firma autografa
  • modello 69 o RLI compilato e sottoscritto
  • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, in cui si dichiara di essere in possesso dell’originale dell’atto e della conformità a questo della copia e delle immagini inviate; la dichiarazione deve contenere, inoltre, l’impegno a depositare in Ufficio l’atto in originale una volta terminato il periodo emergenziale (dichiarazione non necessaria se si trasmette un atto sottoscritto digitalmente)
  • copia del documento di identità del richiedente
  • modello di versamento dei tributi dovuti per la registrazione.

Come funziona la Registrazione del Contratto di Affitto Online

Tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili, compresi quelli relativi a fondi rustici e quelli stipulati dai soggetti passivi Iva, devono essere obbligatoriamente registrati dall’affittuario (conduttore) o dal proprietario (locatore) qualunque sia l’ammontare del canone pattuito.

Non c’è obbligo, invece, per i contratti che non superano i 30 giorni complessivi nell’anno. L’adempimento deve avvenire entro 30 giorni dalla data di stipula o dalla sua decorrenza, se anteriore. A questo punto, il contratto di locazione può essere registrato:

Per la procedura online è necessario essere registrati a Fisconline o Entratel. In questo caso, l’applicazione da utilizzare, sia per la registrazione del contratto sia per il versamento delle imposte di registro e di bollo, è RLI, in versione di programma da installare su PC o web (che non necessita l’installazione di alcun software).

Per la registrazione con RLI web è necessario allegare copia del contratto, in formato TIF, TFF o PDF/A

Il ricorso alla procedura telematica consente di ottenere i seguenti vantaggi:

  • creare e stampare il testo del Contratto, utilizzando schemi prestabiliti e adattabili alle proprie esigenze;
  • calcolare, senza errori, le imposte dovute;
  • registrare l’atto con la trasmissione telematica del file e versare in totale sicurezza le relative imposte;
  • provvedere, sempre Online, a pagare le imposte per le annualità di Affitto successive alla prima, per le risoluzioni, le proroghe e le cessioni dei contratti in essere.

In particolare, le modalità di pagamento sono tre: addebito da parte del contribuente sul proprio conto corrente, addebito da parte dell’intermediario sul conto corrente del contribuente e addebito da parte dell’intermediario sul proprio conto corrente.

 

 

Post simili

Lascia un commento

Change Pricing Plan

We recommend you check the details of Pricing Plans before changing. Click Here



$99Unlimited daysPay Per Listing0 regular & 0 featured listings


Active

$Unlimited daysPackageUnlimited regular & featured listings


×

Powered by WhatsApp Chat

× Come posso aiutarti?