Molte persone proprietarie di diversi immobili, si trovano a dover decidere se vendere o affittare casa. La scelta di quello che si vuole fare richiede un’attenta valutazione della situazione.

Per capire se sia meglio affittare o vendere casa è necessario conoscere i vantaggi e gli svantaggi di queste soluzioni.

Quando conviene vendere un immobile

In base al contesto immobiliare attuale, molte persone credono non sia possibile effettuare delle operazioni immobiliari vantaggiose in termini economici. Il rischio di tenere un’abitazione sarebbe però quello di veder calare il valore del proprio immobile.

La scelta di vendere casa può essere dettata da un bisogno di liquidità.

I principali vantaggi di vendere casa sono:

  • ottenere un elevato ammontare di denaro utilizzabile per propri progetti personali o acquisti;
  • liberarsi delle attività di gestione di un appartamento.

Le situazioni in cui è vantaggioso vendere dipendono in larga misura dalla collocazione geografica dell’abitazione. Uno di questi casi è quando l’immobile si trova in piccole città fuori dai maggiori poli industriali o nel caso di località turistiche non troppo frequentate.

Per quanto riguarda le grandi città il prezzo dell’abitazione tende a scendere o salire ed è necessario fare un’attenta valutazione.

Valutare se il mercato immobiliare è in discesa può aiutare a capire se convenga vendere e mettere a confronto la entrate ottenibili dalla vendita con quelle possibili dell’affitto.

Se non si è interessati a gestire gli inquilini o sostenere delle spese di manutenzione di un’abitazione, può essere conveniente procedere con la vendita.

Per il mercato immobiliare non si prevede comunque una forte crescita dei prezzi rispetto agli anni ‘70 e ‘80. In futuro i prezzi degli immobili tenderanno ad essere stabili senza grosse prospettive di crescita.

Quando conviene affittare l’immobile

Uno dei casi che si può presentare è la necessità di trasferirsi in un’altra abitazione per ragioni familiari o di lavoro. Affittare una casa conviene perché permette di avere un’entrata in modo continuo. Questa soluzione permette di conservare l’immobile che potrebbe un giorno tornare utile nel caso si intenda tornare presso l’abitazione.

Gli svantaggi principali di una casa affittata sono:

  • le tasse – imposte calcolate su seconde case;
  • occuparsi di lavori di ristrutturazione e altre spese straordinarie;
  • selezionare in modo attento gli inquilini che potrebbero essere insolventi.

I luoghi in cui conviene affittare un immobile sono:

  • le grandi città;
  • i quartieri nel centro delle città;
  • zone in cui sono presenti dei poli industriali, università e aziende.

Il caso più importante in cui è necessario affittare è la rivalutazione positiva di anno in anno dell’immobile e quando i canoni di affitto permettono di coprire ampiamente i costi di manutenzione e tassazione annuali.

Un’altra situazione decisamente favorevole ad affittare sono gli affitti di breve periodo in località turistiche. Gli affitti di breve periodo possono permetterti di chiedere un prezzo decisamente più elevato rispetto agli affitti ordinari e ottenere quindi maggiori introiti. Gli affitti di questo tipo richiedono uno sforzo più elevato a livello di promozione sui portali e di gestione degli inquilini.

Un’ulteriore soluzione a disposizione del proprietario può essere l’affitto con riscatto.In questo caso il potenziale compratore entra in possesso dell’immobile tramite un particolare contratto di locazione.

La valutazione di affittare deve tenere in conto quindi la possibilità sia che l’immobile si rivaluti, sia che il canone sia sufficientemente elevato per coprire le spese.

Spero che questo articolo sia stato utile……….

Alla prossima……

Franco Santise

Post simili

Lascia un commento

Change Pricing Plan

We recommend you check the details of Pricing Plans before changing. Click Here



$99Unlimited daysPay Per Listing0 regular & 0 featured listings


Active

$Unlimited daysPackageUnlimited regular & featured listings


×

Powered by WhatsApp Chat

× Come posso aiutarti?